Esame Fondo Oculare: a cosa serve?

esame fondo oculareEsame fondo oculare o fundus oculi, ne avrete sicuramente sentito parlare. Oggi ci soffermiamo proprio su questo esame oculistico, analizzando le motivazioni per cui è richiesto ed il legame con la pressione alta o ipertensione.

Partiamo proprio da questo secondo aspetto. Come ben saprete, e come abbiamo approfondito più volte sul nostro portale, valori pressori oltre la norma non accrescono soltanto il rischio di malattie cardiovascolari ma provocano danni all’organismo nel suo complesso ed in particolare ad alcuni organi e funzionalità. Tra questi in primis il cuore, come abbiamo anticipato, ma cervello, reni ed occhio non sono esenti da possibili danni.

Proprio per gli occhi la pressione può creare problematiche da tenere sotto stretto controllo come la retinopatia Ipertensiva.

Per i soggetti ipertesi, ma non soltanto per loro come vedremo, può essere consigliato di eseguire un esame del fondo oculare. Scopriamo oggi come si esegue, come prepararsi e quali sono le controindicazioni.

Come sempre vi raccomandiamo di seguire attentamente le indicazioni del medico. Solo e soltanto il medico, grazie a competenza ed esperienza, saprà valutare il quadro clinico completo del paziente.

Indice dei Contenuti
Un esame oculistico
Esame fondo oculare a cosa serve?
Esame Fundus Oculi quando farlo
Come si esegue
Controindicazioni
Le conclusioni

Un esame oculistico

Partiamo da una domanda. Quale medico svolge l’esame del fundus oculi? Si tratta dell’oculista e, bene precisarlo fin da subito, non può essere svolto da un ottico. Un punto che è necessario chiarire fin da subito, visto che spesso la differenza tra oculista e ottico non è chiara.

Non può, quindi, essere svolto presso un centro di ottica ma in ambiente medico. Richiede, come vedremo tra poco, una particolare strumentazione oculistica che solo il medico competente può utilizzare.

Esame fondo oculare a cosa serve?

Si tratta di un esame oculistico che rivela la salute della zona dell’occhio posta dietro iride e cristallino. Per questo motivo si parla di fondo oculare o fundus oculi. In particolare interessati dall’esame sono corpo vitreo, retina centrale e periferica, pupilla ottica.

Sarebbe preferibile effettuare l’esame in maniera periodica, almeno una volta ogni due anni. Questo vale per persone con buone condizioni di salute (sia generali che dell’occhio) al di sotto dei 40 anni. Il controllo dovrebbe avere una periodicità maggiore per chi è affetto da miopia o altre patologie non gravi all’occhio e per coloro che hanno superato i 40 anni.

In caso, invece, di pazienti diabetici o ipertesi si tratta di un esame oculistico da effettuare con periodicità ancora maggiore. Sarà il medico competente a prescrivere l’esame secondo la periodicità che richiede il quadro clinico del paziente.

A prescrivere l’esame, è bene precisarlo, spesso non è l’oculista. Questo perchè altri specialisti possono prescrivere in quanto danni all’occhio possono essere causati, come abbiamo detto, da altre patologie.

Esame Fundus Oculi quando farlo

La finalità è quella di verificare la buona salute dell’occhio andando a riscontrare la eventuale presenza di:

  • Spasmi vascolari;
  • Sclerosi Vascolari;
  • Emorragie o Essudati (possono dare gravi problemi di vista);
  • Edema della papilla.

In alcuni casi, o meglio in presenza di alcune patologie, è fortemente raccomandato:

  • Glaucoma. Patologia che può dare nel lungo periodo gravi problemi di vista. È una condizione da tenere sotto stretto controllo per evitare una degenerazione del quadro clinico;
  • Diabete e Retinopatia Diabetica;
  • Ipertensione. Valori pressori oltre la norma possono creare, infatti, emorragie o chiazze emorragiche a fiamma. Nel lungo periodo causano gravi problemi di vista.

In generale nel momento in cui si riscontrano problemi di vista (offuscata o macchie) si consiglia di confrontarsi con il proprio medico, richiedendo se necessario procedere all’esame.

OMRON M3 Misuratore di Pressione da Braccio Digitale, Sensore di Irregolarità Battito Cardiaco, Validato Clinicamente
977 Recensioni
OMRON M3 Misuratore di Pressione da Braccio Digitale, Sensore di Irregolarità Battito Cardiaco, Validato Clinicamente
  • Bracciale Easy Cuff (22 - 42 cm)
  • Tecnologia Intellisense (misurazione senza spiacevole sensazione di compressione)
  • Calcola la media delle ultime misurazioni

Come si esegue

Si svolge in un ambiente medico poco illuminato. Prima dell’esame si usa un particolare collirio Midriatico per la dilatazione della pupilla.

Con Midriasi si intende proprio un riflesso naturale per cui la pupilla si dilata quando la luce è scarsa. Con il collirio si crea una Midriasi farmacologica che replica questo effetto. Le sostanze di cui sono composti questi colliri sono:

  • Tropicamide, effetto di breve durata;
  • Ciclopentolato, effetto di media/lunga durata;
  • Atropina, ormai in disuso per l’effetto eccessivamente prolungato nel tempo.

È necessario attendere almeno 20 minuti per avere la pupilla dilatata dopo il collirio. Gli effetti maggiori si hanno, però, dopo 45 / 60 minuti.

L’oculista fa sedere il paziente e fa appoggiare il mento ad un particolare strumento oculistico detto oftalmoscopio. Questo consente di inviare all’interno dell’occhio una luce che permette di vedere proprio il fondo oculare.

Esistono, però, due tipologie di strumento: oftalmoscopio diretto o oftalmoscopio indiretto. Vediamo le differenze.

Oftalmoscopia diretta

Irradia la luce diretta all’interno dell’occhio senza lenti a porsi da intermediari. Può non essere la soluzione migliore per visualizzare in modo approfondito le condizioni della retina.

Oftalmoscopia indiretta

Si pone una lente tra l’apparecchio e l’occhio. Si applica, inoltre, uno speciale gel tra lente ed occhio. Consente una visione più ampia ed approfondita sia della retina che del fundus oculis nel suo complesso.

Retinografia

L’oculista in alcuni casi può fare una vera e propria “fotografia” del fondo dell’occhio grazie ad un particolare strumento chiamato Retinografo.

L’esame del fondo oculare, infine, può essere eseguito utilizzando una speciale lampada a fessura. Anche in questo caso si richiede l’utilizzo di speciali lenti addizionali per l’analisi del fondo oculare.

Controindicazioni

Non sono presenti particolari controindicazioni ad eccezione del fastidio causato dalle gocce per dilatare le pupille.

È preferibile, infatti, farsi accompagnare all’esame ed evitare di prendere un mezzo proprio. La vista potrà, infatti, risultare annebbiata per qualche tempo dopo l’utilizzo del collirio. Infatti le pupille dilatate dopo la visita oculistica sono una delle condizioni più frequenti.

Altre controindicazioni, che si verificano in casi molto rari, sono collegate a possibili reazioni allergiche alle sostanze contenute nei colliri per dilatare le pupille. In commercio, però, esistono numerose tipologie di collirio. Sarà sufficiente indicare al medico se si è avuto in passato qualche problema con sostanze specifiche.

Le conclusioni

Come abbiamo visto si tratta di un esame semplice, non invasivo ma dalla grandissima importanza. E come sempre, se eseguito periodicamente, potrà evitare problemi consistenti nel futuro.

OffertaBestseller No. 1
OMRON M7 Intelli IT Misuratore di Pressione da Braccio, Connessione Bluetooth per App OMRON Connect, Bracciale Intelli Wrap Cuff
621 Recensioni
OMRON M7 Intelli IT Misuratore di Pressione da Braccio, Connessione Bluetooth per App OMRON Connect, Bracciale Intelli Wrap Cuff
  • La app per smartphone OMRON connect consente di monitorare i parametri, di creare programmi personalizzati, di scaricare i dati sul PC e condividerli col medico
Bestseller No. 3
OMRON M6 Comfort Misuratore di Pressione, Tecnologia Intelli Wrap Cuff per una Misurazione Precisa in Qualsiasi Punto del Braccio, Memoria fino a 200 Misurazioni
1.964 Recensioni
OMRON M6 Comfort Misuratore di Pressione, Tecnologia Intelli Wrap Cuff per una Misurazione Precisa in Qualsiasi Punto del Braccio, Memoria fino a 200 Misurazioni
  • Bracciale con tecnologia Intelli Wrap Cuff (22 - 42 cm) per una misurazione precisa in qualsiasi punto del braccio

MisuratoreDiPressione.net è il sito di riferimento per la pressione arteriosa con tanti consigli, approfondimenti e suggerimenti per combattere l’ipertensione.