Giuggiole e pressione

giuggioleChe ne dite di un bel brodo di giuggiole? Riprendendo, in parte, questa vecchia espressione con la quale si voleva esprimere una situazione di estrema contentezza, vogliamo parlarvi di questo frutto ormai quasi dimenticato, ma che ha delle proprietà interessanti.

L’albero del giuggiolo, pianta ornamentale talvolta conosciuta anche come dattero cinese, è stato importato nella nostra penisola dai Romani, che la chiamavano ziziphum.

Nonostante la pianta del giuggiolo produca frutti solamente nel periodo estivo, a differenza di altre specie della stessa famiglia, questa può sopportare delle temperature molto basse, anche di -15°. Ciò la rende adatta a crescere in molti ambienti, non solo in quelli caldo umidi.

Così come nelle altre parti del mondo dove cresce, tra cui Asia e Medioriente, le proprietà benefiche delle giuggiole sono state sfruttate nel corso dei secoli. Soprattutto nella medicina cinese e coreana, le giuggiole venivano utilizzate sia fresche che essiccate in molti rimedi per la salute, oltre che come ingrediente in cucina e nei dolci.

Indice dei Contenuti
Proprietà delle giuggiole
Giuggiole contro Ansia
Giuggiole e Ipertensione

Proprietà delle giuggiole

Prima di parlare delle proprietà delle giuggiole è bene ricordare una cosa: se anche esistesse un cibo “miracoloso” per i benefici che dà all’organismo, mangiarlo non sarebbe la soluzione a tutto. Una dieta sana, con cibi salutari per il nostro organismo, va associata a una vita in movimento, quindi niente sedentarietà e riduciamo anche alcol e tabacco.

Tornando a noi invece, i principi nutritivi delle giuggiole sono svariati ed efficaci. Innanzitutto vediamo cosa contengono i frutti: zuccheri, mucillagini, pectina, antrachinoni, tannini, zizifusina, flavonoidi, acido ascorbico, saponosidi e sostanze ciclopeptidiche.

Usati come metodi fitoterapici, i frutti del giuggiolo sono utili in caso di mal di gola, raffreddore, bronchiti e raucedine. Questo per merito del contenuto di zuccheri e mucillagini che donano proprietà espettoranti e emollienti.
Grazie ai saponosidi, le giuggiole sono utili come sedativi e ipnotici, andando a potenziare le capacità dei medicinali di quelle categorie e aiutando, così, a ridurne le quantità. Gli antrachinoni, invece, giocano un ruolo fondamentale contro la stitichezza, avendo proprietà lassative.

Giuggiole contro Ansia

Contro stati d’ansia con palpitazioni e nevrastenia, in Cina preparano dei tonici dalle proprietà che ne riducono gli effetti, così come i sintomi legati a depressione, astenia e affaticamento fisico. I semi della pianta, invece, vengono utilizzati per combattere l’insonnia. E sappiamo quanto la vita stressante di tutti i giorni possa creare situazioni di questo tipo. Condizioni che, se perdurano per lungo tempo, possono diventare patologiche.

Prendiamo l’insonnia. Non è soltanto la durata del sonno da considerare ma anche la qualità. Un sonno agitato, con risvegli ricorrenti nel cuore della notte non giova alla nostra salute. E ci toglie le energie per affrontare la routine del lavoro. Senza considerare tutti gli impegni che si aggiungono per casa, famiglia, amici. Il nostro benessere psicofisico è importante.

Se esistono dei rimedi naturali perchè non approfittarne? Come abbiamo visto con Zenzero, Liquirizia, Aglio e Curcuma sono molti gli alleati che possiamo trovare in natura.

Giuggiole e Ipertensione

Per quanto riguarda la pressione sanguigna, invece, chi soffre di pressione alta dovrebbe prendere in considerazione di mangiare un po’ di questi frutti. Questo perchè il contenuto di flavonoidi e glucosidi favorisce la regolazione della pressione arteriosa sul lungo periodo.

Come sempre, prima di imbracciare diete “esotiche” o rimedi fai da te, sempre meglio consultare il vostro medico di fiducia.

Fate attenzione però: anche se non è stato dimostrato scientificamente, pare che il consumo in dosi massicce di giuggiole causi un calo del desiderio sessuale. Ma magari è derivato dall’effetto lassativo che ne conseguirebbe.

One Response

  1. Anto 23 maggio 2017

Lascia un commento