Menopausa sintomi e pressione

menopausa sintomiLa menopausa è un periodo molto delicato nella vita di una donna. Un cambiamento che non riguarda soltanto il corpo ma che ha molti risvolti psicologici. Una fase fisiologica della vita di una donna in cui si verifica un grande stravolgimento ormonale.

Il ciclo mestruale si interrompe e cessa la fertilità. Le ovaie femminili iniziano, infatti, a non produrre più ovuli. Una fase di passaggio, completamente naturale (non è una malattia!). Nello specifico la donna esaurisce, in questa fase, la riserva ovarica (ossia il numero di ovociti che si porta dietro fin dalla nascita).

Si parla di menopausa quando le mestruazioni della donna cessano da almeno 12 mesi. Come vedremo tra poco, però, si tratta di un periodo di passaggio composto da più fasi che, nel loro complesso, costituiscono il climaterio.

Oggi ci soffermiamo proprio su questo argomento.

Scopriamo insieme quali disturbi può dare alla donna e, come sempre facciamo, quale è il legame tra pressione e menopausa.

Indice dei Contenuti
Differenza tra premenopausa, perimenopausa e menopausa
Età menopausa per la donna europea
Sintomi menopausa
Menopausa e pressione: cosa succede?
Menopausa e gravidanza: cosa sapere

Differenza tra premenopausa, perimenopausa e menopausa

Questo passaggio fisiologico di ogni donna è suddiviso, come abbiamo anticipato, in diverse fasi che nel loro complesso prendono il nome di climaterio. La menopausa è solo una di esse (se pur la più acuta) e solitamente si fa coincidere con l’ultima mestruazione della donna.

Nel climaterio rientrano:

  • Premenopausa. Spesso sottovalutata, inizia per molte donne anni prima. Basti pensare che in alcuni casi i primi sintomi si registrano 5-6 anni prima. Tra questi si registrano assenza di un ciclo mestruale lungo o il presentarsi di un ciclo irregolare. Possono, però, riscontrarsi sintomi più evidenti come la totale assenza di mestruazioni per lunghi periodi;
  • Perimenopausa. Una fase in cui compaiono, in maniera più evidente, disturbi come le vampate di calore;
  • Menopausa, che passiamo in rassegna nel dettaglio tra poco. Come abbiamo anticipato coincide con l’ultima mestruazione;
  • Postmenopausa. Quando le mestruazioni sono scomparse del tutto.

Età menopausa per la donna europea

Una delle domande a cui tutte le donne cercheranno di trovare una risposta è: a che età si va in menopausa?

Non è possibile collocare dei termini precisi. Questo perché, come avviene per i sintomi, è una condizione molto soggettiva. È possibile, quindi, che una donna vada in menopausa a 45 anni oppure a 50 anni.

Generalmente il range a cui si fa riferimento è compreso tra i 45 e i 55. Questi valori valgono per uno standard europeo basato su donne in buona condizione fisica.

Sintomi menopausa

Quali sono i sintomi? Tra i principali disturbi possiamo citare:

  • Vampate di calore o caldane. Sono collegate alla variazione dei livelli ormonali della donna;
  • Brividi alla testa, stanchezza, spossatezza;
  • Nausea;
  • Tachicardia;
  • Perdite vaginali e leggera incotinenza;
  • Dolori articolari;
  • Disturbi dell’umore e irritabilità.

Menopausa e pressione: cosa succede?

Non esiste una correlazione matematica tra Ipertensione e Menopausa. Del resto, però, interviene in una fascia di età dove il rischio di valori pressori oltre la norma è maggiore. Tuttavia tra i disturbi della menopausa c’è anche l’Ipertensione.

Il legame potrebbe essere da ricercare nella funzione protettiva degli estrogeni. Gli ormoni femminili, infatti, hanno un effetto “benefico” su cuore e sistema cardiocircolatorio nel suo complesso. Ne consegue che con il loro decadimento possa esserci un aumentato fattore di rischio.

La raccomandazione è quella di sottoporsi a controlli periodici della pressione. Un’operazione che, oggi, non richiede più l’intervento del medico o del farmacista. Acquistando un moderno misuratore di pressione è possibile registrare i valori in completa autonomia a casa. Un’operazione che è resa ancora più semplice per il fatto che i dispositivi in commercio sono completamente automatici.

D’altra parte è fondamentale compilare il diario pressorio in maniera corretta per poter tenere informato il medico sull’andamento della pressione.

Inoltre, e questo è l’aspetto importante, per le donne che hanno familiarità di malattie cardiovascolari è fondamentale sottoporsi all’Holter Pressorio. Un esame non invasivo che permette di monitorare la pressione per un’intera giornata, utile per evidenziare eventuali picchi pressori (magari nelle ore notturne).

Menopausa e gravidanza: cosa sapere

Molte donne si chiedono se sia un periodo possibile per la procreazione. La risposta è negativa.

In questa fase le mestruazioni mancano da almeno 12 mesi, pertanto le ovaie hanno smesso di produrre ovuli da tempo. Ovviamente non è possibile determinare un momento preciso in ogni persona da cui la fertilità è totalmente cessata. Al contrario premenopausa e ciclo irregolare non precludono una gravidanza.

MisuratoreDiPressione.net è il sito di riferimento per la pressione arteriosa con tanti consigli, approfondimenti e suggerimenti per combattere l’ipertensione.